Allergologia e Immunologia

L’allergologia è una branca della medicina che si occupa della prevenzione, della diagnosi e del trattamento delle allergie. Queste ultime sono reazioni dell’organismo, patologie immunitarie scatenate dal contatto con particolari sostanze chiamate “allergeni”.

Le competenze dell’allergologo interessano quindi anche il campo dell’immunologia, branca della biologia che si occupa del sistema immunitario, la quale studia gli aspetti delle difese dell’ospite contro infezioni e le avverse conseguenze delle risposte immunitarie.

Presso il nostro Centro è possibile svolgere visite immunologiche e allergologiche con medici specializzati e dalle competenze riconosciute. In dettaglio:

VISITE IMMUNOLOGICHE
Sono visite rivolte ai pazienti con sospetto o diagnosi di malattie del sistema immunitario quali malattie autoimmuni, malattie auto infiammatorie o immunodeficienze. Non sono previste norme di preparazione prima della visita: il paziente è invitato a portare in visione eventuali esami già effettuati e un promemoria dei farmaci che sta assumendo.

VISITE ALLERGOLOGICHE
Sono visite rivolte ai pazienti con sospetto o diagnosi di malattie allergiche. Il paziente è invitato a portare in visione eventuali esami già effettuati e un promemoria dei farmaci che sta assumendo. In corso di visita possono essere eseguiti alcuni test in vivo, quali il Prick Test.

Che cos’è il Prick Test?
Il Prick Test è un test cutaneo che viene effettuato con un sospetto di reazione allergica a diversi tipi di sostanze, come alimenti, acari della polvere domestica, pollini e derivati epidermici di animale. Sulla cute dell’avambraccio viene posta una goccia di estratto allergenico diluito, che viene quindi fatta penetrare al di sotto dell’epidermide eseguendo un leggero graffio tramite una lancetta sterile. L’eventuale reazione allergica si manifesta dopo circa 15 minuti tramite un gonfiore nell’area interessata. Il test è innocuo e può essere effettuato a qualunque età e in qualsiasi periodo dell’anno, con un’unica condizione: l’esecuzione del Prick Test richiede che il paziente non assuma antistaminico da almeno cinque giorni.

Quale terapia può prescrivere l’allergologo?

Dopo una visita allergologica lo specialista consiglia solitamente la prevenzione, costituita soprattutto dall’evitare il contatto con l’allergene che scatena la reazione del sistema immunitario. Se il contatto è inevitabile, il medico consiglia una terapia con farmaci antiallergici, che possono alleviare i sintomi. Se l’allergia riguarda in particolare pollini o acari domestici, lo specialista può indirizzare verso un altro tipo di cura preventiva, attivabile tramite un vaccino.

Quali sono le patologie trattate maggiormente dall’immunologo?

Le patologie che vengono più spesso trattate dell’immunologo includono, oltre alle classiche allergie e reazioni di ipersensibilità, immunodeficienze associate a malattie come il diabete e la granulomatosi cronica o a infezioni come quella da HIV, malattie autoimmuni come il lupus eritematoso, l’artrite reumatoide, la tiroidite di Hashimoto e la miastenia gravis e altre malattie o disturbi che coinvolgono il sistema immunitario.

Contattaci senza impegno per ricevere informazioni più dettagliate sulle visite allergologiche e immunologiche, il nostro Centro è a tua completa disposizione!

Vuoi ricevere ulteriori informazioni o prenotare un appuntamento? Contattaci senza impegno!