Cos’è la visita urologica?

L’urologia è quella branca medico-chirurgica volta a diagnosticare, escludere o monitorare un disturbo a carico dell’apparato urinario maschile e femminile.

A cosa serve la visita urologica

La visita urologica ha come obiettivo quello di diagnosticare, escludere o monitorare un disturbo di carattere urologico, tra cui: incontinenza, infezioni e calcolosi delle vie urinarie, disturbi legati alle funzioni sessuali, neoplasie, infezioni genitali maschili e femminili, prostatiti (nell’uomo).

PATOLOGIE

Entrando nello specifico, sia nell’uomo che nella donna, l’urologo cura:

  • L’incontinenza urinaria, ovvero la perdita involontaria di urina. Questa problematica colpisce prevalentemente le donne, ma talvolta può interessare anche gli uomini.
  •  Rene policistico.
  • La cistite interstiziale, una forma non infettiva di infiammazione della vescica (cistite non infettiva), dalle cause sconosciute, che produce dolore pelvico cronico e problemi urinari ovvero disturbi durante la minzione.
  • La stenosi uretrale, ovvero il restringimento dell’uretra in un punto qualsiasi del suo percorso, che diventa un ostacolo al passaggio e all’uscita dell’urina.
  • I tumori a carico di uno degli organi o delle strutture dell’apparato urinario, quali il tumore al rene e il tumore alla vescica.
  • Le infezioni urinarie, che possono colpire un organo o una struttura dell’apparato urinario. Le infezioni urinarie si distinguono in: pielonefrite se l’infezione è a carico dei reni, ureterite se l’infezione è degli ureteri, cistite se l’infezione è ai danni della vescica e uretrite se l’infezione è dell’uretra.
  • Le malattie renali, quali i calcoli renali, la glomerulonefrite, la sindrome nefrosica, la nefropatia diabetica, il rene policistico, l’idronefrosi e l’insufficienza renale.
  • La vescica iperattiva ovvero il bisogno, urgente e improvviso nella maggior parte dei casi, di urinare frequentemente.
  • Il cistocele o prolasso della vescica, è lo scivolamento della vescica dalla sua sede naturale verso il basso. A soffrire maggiormente di cistocele sono le donne.

Sono previste norme di preparazione?

Non sono previste norme di preparazione particolari. È bene inoltre che il paziente porti con sé eventuali esami effettuati su richiesta del proprio medico curante e tutta la documentazione medica eventualmente posseduta inerente il problema urologico.>

Responsabile dell’ambulatorio di urologia la Dott.ssa Chiara Catalano

Vuoi ricevere ulteriori informazioni o prenotare un appuntamento? Contattaci senza impegno!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi